Progetti finanziati

Chances – Cultural Heritage, Nuove Competenze e Soluzioni” Codice: 5615-0002-1010-2019 

 

Il progetto

 

Il progetto CHANCES – Cultural Heritage, Nuove Competenze e Soluzioni si fonda sulla necessità di dare maggiore visibilità ai professionisti tecnici del cultural heritage veneto, sviluppando nei destinatari competenze emergenti legate alla comunicazione e marketing con una focalizzazione sul tema dello storytelling, unitamente alle digital skills per il presidio delle nuove soluzioni di AR, VR, Social media marketing sempre più utilizzate nell’ambito della conservazione e del restauro poichè ne migliorano conservazione, recupero e fruizione ristabilendo la funzione stessa del bene culturale.

 

Accedi ai corsi

DURATA DEL PROGETTO: 28 mesi

Inizio del progetto (giorno/mese/anno): 10/09/2020

Fine del progetto (giorno/mese/anno): 30/12/2022

Budget: 2.999.998,5 €

 

 

Il concetto di Destinazione comprende dinamiche socio-economiche, ambientali e culturali e sulla quale convergono gli interessi di numerosi stakeholder,  dai mediatori ai fornitori del prodotto turistico, dalla catena produttiva all’indotto.

 

Il territorio per diventare Smart Destination deve sviluppare un Ecosistema Digitale per la fruizione e condivisione di dati per l’operatore, il mediatore e il fruitore dell’offerta.

 

Il processo digitale

 

Oltre alla realizzazione di una piattaforma tecnologica, si intraprende un processo di trasformazione digitale, che coinvolge tutta la filiera, cosicchè il comparto turistico dotato  sarà in grado di affrontare:

  • Emergenze contingenti, come ad esempio la crisi COVID-19,
  • Cambiamenti strutturali di medio termine, come le sfide che deriveranno dall’ingresso nel mercato del turismo dei grandi player digitali.

 

La capacità espressa dall’Ecosistema Digitale permette:

  • nell’insieme di destinazioni diffuse, di ridurre la densità di turisti in quelle più popolari, stimolando un turismo più sparso.
  • nella singola destinazione, di offrire esperienze nuove grazie alla ricchezza e diversità dell’offerta;

 

Gli operatori turistici, per mantenere la loro indipendenza devono adottare strategie per la generazione e offerta di pacchetti personalizzati e, affinché diventi un processo sostenibile e scalabile hanno bisogno di poter sfruttare algoritmi avanzati di AI.

DURATA DEL PROGETTO: 28 mesi

Inizio del progetto (giorno/mese/anno): 10/09/2020

Fine del progetto (giorno/mese/anno): 30/12/2022

Budget: 2.879.157,14 €

 

 

Un progetto che sfrutta la forza del 3D, delle reti e dei sistemi intelligenti senza rinunciare alla dimensione fisica per costruire nuove opportunità di convivenza e d’interazione sociale

 

Il progetto Hybrid Sustainable Worlds finanziato dalla Regione Veneto nell’ambito della azione 1.1.4 DGR 822/2020 consente di attivare un progetto di sperimentazione e mettere a disposizione della filiera delle costruzioni e dei fruitori finali, modelli, soluzioni e percorsi innovativi volti a migliorare la qualità abitativa delle diverse tipologie edilizie, dal residenziale agli uffici e al commercio, ma anche agli spazi culturali e manifatturieri.

 

Il progetto si inserisce nella strategia della Regione Veneto di sostenere percorsi e risultati di ricerca volti a favorire una crescita delle filiere economiche in termini di soluzioni per la sostenibilità utilizzando al meglio le potenzialità dell’innovazione, favorendo sinergie tra tessuto produttivo, università ed enti di ricerca.

LIFE VAIA

 

6 milioni di euro il valore del progetto LIFE VAIAche cofinanziato dal programma LIFE dell’Unione Europea, coinvolge un partenariato di aziende e istituzioni internazionali, con capofila la famosa impresa alimentare dell’altopiano Rigoni di Asiago. Sono in tutto 10 i partner che partecipano alle attività di progetto: Agenzia Veneta per l’Innovazione nel Settore Primario (ex Veneto Agricoltura), Università di Padova, Dipartimento Territorio e Sistemi Agro-Forestali (TESAF), Fondazione Edmund Mach, Comune di Asiago, Comune di Gallio, Association Française d’Agroforesterie (AFAF, Francia), World Biodiversity Association (WBA), Fiera Longarone Dolomiti, Università di Santiago di Compostela (Spagna) e Venetian Cluster.

 

Il progetto permetterà di sviluppare prodotti e servizi per recuperare le superfici boschive distrutte da eventi metereologici estremi, rinforzandone l’ecosistema. Molte le attività innovative proposte, tra cui: la ricostituzione del manto forestale con specie e varietà vegetali più adatte al clima attuale e futuro, l’introduzione di coltivazioni biologiche temporanee, in particolare di mirtillo e altri piccoli frutti selvatici, la valorizzazione delle produzioni apistiche; il tutto attraverso un uso sostenibile delle risorse.

 

LIFE VAIA (Valuing Afforestation of damaged woods with Innovative Agroforestry) dà al territorio l’opportunità non solo di riparare i danni subiti, ma anche di diventare un esempio di valorizzazione sostenibile delle risorse naturali per una futura migliore qualità e resilienza dei boschi europei.

TEMART – Tecnologie e materiali per la manifattura artistica, i Beni Culturali, l’arredo, il decoro architettonico e urbano e il design del Futuro

 

Durata progetto: 07/11/2017 – 30/04/2021

Budget totale progetto: 5.004.204,36 €

 

Abstract

 

18 aziende appartenenti a 4 filiere innovative regionali e 7 Dipartimenti delle quattro università venete collaborano per valorizzare/combinare conoscenze artistiche e formali con competenze tecniche e scientifiche, puntando a sviluppare nuove combinazioni di ricerca estetica con tecnologie produttive e materiali che rispondano alle esigenze di innovazione dell’artigianato artistico, del restauro dei Beni Culturali, dell’arredamento (soprattutto illuminazione, decorazione architettonica e urbana e design).

 

Evento finale

LOGO VC

Programma di Cooperazione 2014 – 2020 Interreg CENTRAL EUROPE 3.2 To improve capacities for the sustainable use of cultural heritage and resources

RUINS – sustainable Re-Use, preservation and modern management of historical ruins in Central Europe

 

01.06.2017 – 31.05.2020
Budget complessivo del progetto 1.765.421,10 euro

 

Obiettivo del progetto:
creare un nuovo modello integrato tenendo conto degli aspetti della gestione, del riutilizzo e della conservazione delle rovine storiche medioevali.

 

Partecipanti:

  • Lublin University of Technology
  • Matej Bel University The Institute of Theoretical and Applied Mechanics CAS, v. v. I
  • ICOMOS – POLAND, Polish National Committee of the International Council on Monuments and Sites
  • City of Zadar Higher Institute on Territorial Systems for Innovation
  • Italian Association for the Council of Municipalities and Regions of Europe
  • Higher Institute on Territorial Systems for Innovation
  • Venetian Cluster
  • Municipality of Velenje
  • Zadar County Development Agency ZADRA NOVA

 

http://www.interreg-central.eu/Content.Node/RUINS.html

 

MATERIALE SCARICABILE

1. Slide MAESTRO – Realtà Aumentata_The Edge Company

2. Presentazioni_Discussion_Panel_RUINS-Venezia-14-11-2018

D.T1.4.3 Best practice handbook – transnational model of sustainable protection and conservation of ruins

D.T3.4.4 – Transnational summary_fin

DT342_Handbook_v01.2

DT341_Universal Model_v01.2

D.T4.1.1 Guidelines for elaboration of plan of managemen, use and protection of historical ruins

LOGO VC

Programma di Cooperazione 2014 – 2020 Interreg CENTRAL EUROPE 3.2 To improve capacities for the sustainable use of cultural heritage and resources

REFREsh – Rural rEvitalisation For cultuRal hEritage

 

01.07.2017  – 30.06.2020
Budget complessivo del progetto 2.152.612,50 euro

 

Obiettivo del progetto:
rivitalizzare e riutilizzare in modo sostenibile le ville e gli edifici produttivi storici.

 

Partecipanti:

  • Aufbauwerk Region Leipzig GmbH
  • SAXONIA – site development and management company
  • Chamber of Commerce and Industry of Pecs-Baranya
  • Local government of Komló
  • Institute for the Protection of Cultural Heritage of Slovenia
  • Municipality of Piran
  • Venetian Cluster
  • Municipality of Castello di Godego
  • Primorje-Gorski Kotar County
  • Municipality of Lokve
  • City of Freiberg

 

http://www.interreg-central.eu/Content.Node/REFREsh.html

Press release – Download

REFREsh_Regional Strategy_VHC

PP7-8_REFREsh_SWOT ANALYSIS_DT122-Veneto

Output fact sheet_Strategies_VHC PP7

CE1013_REFREsh_Benchmarktool

REFREsh_D.T2.1.1_Feasibility Study_PP7-PP8_final_v01

CE_1013_REFREsh_Best-Practice-Handbook

LOGO VC

Programma 2014 – 2020 Interreg Italy - Croatia Standard+ 3.2 To improve capacities for the sustainable use of cultural heritage and resources

USEFALL – Unesco Site Experience For All

 

01/01/2018 – 30/06/2019

Budget complessivo del progetto 1.140.554,88 euro

 

Obiettivo del progetto:

migliorare l’accessibilità delle fasce deboli (disabili, anziani e bambini) al patrimonio storico-artistico partendo dai siti UNESCO.

Nella realizzazione del caso studio si collabora con l’Università di Padova e l’attività si svolge presso l’Orto Botanico.

 

Partecipanti:

  • Municipality of Ravenna
  • Aquileia Foundation
  • Venetian Cluster
  • City of Split
  • City of Poreč – Parenzo

 

MATERIALE SCARICABILE

Presentazioni Workshop ‘Le sfide che le persone con disabilità affrontano all’interno dei siti UNESCO’